Casalesi in pedana a Biella

Nella città laniera si sono disputate le prove maschili e femminili di qualificazione alla fase nazionale, categoria assoluti.

I rappresentanti del club cittadino hanno partecipato in massa con ben 15 maschi e 5 femmine.

Tre soli i pass staccati, da Giovanni Buzzi e Dario Bocca in campo maschile da Beatrice Banfo in campo femminile.

Il risultato, all'apparenza non eccellente, è stato condizionato, anche, dai numeri ridotti, rispetto alla prima prova, dei qualificati imposti dalla Federazione.

Nella gara maschile, nel girone di qualificazione, percorso netto per Pietro Restivo, con tutte vittorie, seguito da Mauro Scarsi, cinque vittorie e una sconfitta, Andrea Di Florio, quattro vittorie e una sconfitta, Giovanni Buzzi, Dario Bocca, Marco FenoglioEdoardo Roviglione, Carlo Pezzana e Giorgio Bertolotti, con quattro vittorie e due sconfitte. A ruota, con tre vittorie e tre sconfitte, Vittorio Cavazzana, Davide Fontana e Pietro Vignola. Stop purtroppo ai gironi per Alessandro Cane, Michele Pezzana e Ludovico Caveglia Curtil.

Il primo assalto di diretta era fatale per Vittorio Cavazzana, Davide Fontana e Carlo Pezzana.

Negli incontri per l'acceso ai "32", lasciano la gara Pietro Restivo e Mauro Scarsi, sconfitti entrambi 11/15 rispettivamente dai torinesi Armigliato e Carofiglio; stessa sorte per Andrea Di Florio, 8/10 contro Paradisi, Edoardo Roviglione, 10/15 contro Borrione e Giorgio Bertolotti 9/15 contro Gianotti.

Prestazioni molto più positive per Pietro Vignola, che superava prima i torinesi Grisanti e Cirone rispettivamente per 15/9 e 15/8 prima di arrendersi all'altro torinese Tradardi per 11/15. Anche per Marco Fenoglio due vittorie contro Alonge 15/6 e Salamandra 15/11 uscendo per mano di Andrea Pelissetti poi vincitore della gara. Per Dario Bocca, vittorie contro Butano 15/10, Borlengo 15/12 e capolavoro contro l'ex olimpionico Andrea Bermond per 15/14 dopo un'entusiasmante rimonta. Dario cedeva poi il passo all'ex compagno di sala Simone Scarsi staccando però il pass per la prova nazionale.

Miglior risultato di giornata per Giovanni Buzzi che batteva nelle dirette Michelessi 15/9 e Bulgari per 15/12. Stop poi contro l'eporediese Gianotti per 10/15 ed eccellente dodicesimo posto finale.

La prova femminile vedeva al via Letizia Vivino, per lei due vittorie e quattro sconfitte ai gironi, e prima diretta persa per 13/15 contro la torinese Dogliotti. Anche per Laura Buzzi, due vittorie e tre sconfitte ai gironi, fatale la prima diretta persa contro la vercellese Callari per 14/15. Rammarico per Cecilia Allara che, dopo un eccellente girone con cinque vittorie e una sola sconfitta che le permetteva di saltare la prima diretta, doveva lasciare il passo alla soglia dei "16" dalla solita torinese Dogliotti per 14/15. Dopo i gironi eliminatori Beatrice Banfo saltava la prima diretta mentre Giulia Navazzotti superava la torinese Daniele per 15/11, nell'assalto valevole per l'acceso ai "16" convincenti vittorie per 15/7 per Beatrice contro Gandolfo e per Giulia contro Brizzi. Disco rosso per entrambe le nostre atlete negli ottavi di finale, 14/15, rispettivamente contro la vercellese Messina e la torinese Lanfranco. La sorte purtroppo costringeva le nostre due atlete ad un assalto di spareggio per la conquista di un posto alla gara nazionale. La spuntava per una sola stoccata, 15/14 la più esperta Beatrice.

Biella, 21 dicembre