Buon esordio casalese a Lugano

Esordio stagionale in campo internazionale, molto positivo per i cinque atleti casalesi impegnati nel tradizionale Lugano Challenge.

In campo femminile Giulia Navazzotti, in una affollata categoria cadette (85), iniziava molto bene la sua gara ottenendo sei vittorie su sei nel girone classificandosi al secondo posto provvisorio della classifica. Esentata dal disputare la prima diretta, superava con autorità gli assalti dei trentaduesimi e sedicesimi con due atlete svizzere, arrendendosi nell'assalto per i primi otto contro la modenese Manni e concludendo comunque con un eccellente nono posto.

Sempre nella categoria cadetti, buon decimo posto finale per Mauro Scarsi che, dopo una prova convincente, doveva cedere al milanese Volpi per l'accesso ai primi otto.

Evidenti passi in avanti per gli altri due cadetti Edoardo Roviglione e Pietro Vignola, autori di gagliardi assalti nel doppio turno eliminatorio. La loro gara terminava per l'accesso ai trentadue con evidente sensazione di futuri progressi.

Miglior risultato di giornata quello di Andrea Baroglio nella categoria assoluti, in una gara qualitativamente di livello elevato per la presenza di diversi nazionali svizzeri tra cui Kauter e Borsky mondiali a squadre.

Dopo un ottimo girone con tutte vittorie, esentato dalla prima diretta, superava in successione lo svizzero Rognon e l'italiano Carlo Rota. Per l'accesso agli otto incrociava la lama con il nazionale svizzero Borsky superandolo al termine di un combattutissimo assalto. La corsa di Andrea si fermava ai piedi del podio, sconfitto 14/15 dall'altro nazionale svizzero Oberson, nonostante una tenace rimonta dall'11/14 fino al 14/14.

Lugano, 20-21 settembre