Argento per Andrea Baroglio a Ginevra

Ricomincia la stagione per l'atleta attualmente più rappresentativo del Club Scherma Casale: Andrea Baroglio, classe 1987, 10° nel ranking italiano di spada, dopo il bronzo a squadre conquistato con la maglia azzurra alle Universiadi in Corea torna in pedana con i propositi di sempre, ovvero migliorare per essere sempre più competitivo.
Prima sfida per Andrea è la trasferta a Ginevra (CH) per prendere parte, assieme ad altri circa 110 atleti da tutta Europa, al Tournoi Satellite Clarins della Coppa del Mondo.

Dopo un travolgente girone eliminatorio, con cinque vittorie tra cui il 5° spadista al mondo, Ronan Gustin (FR), Andrea prosegue la gara saltando la prima eliminazione diretta e vince i due assalti eliminatori successivi, che gli consentono di approdare alla finale a 8. Il primo incontro lo vede opposto a Florian Staub (CH), che quasi sicuramente parteciperà alle Olimpiadi di Rio 2016 con la squadra svizzera: Andrea riesce a controllare fino all'ultima stoccata un assalto difficile e vince con il punteggio di 15 a 10. In semifinale è la volta di Fabian Kauter (CH), attuale n° 17 al mondo e membro della delegazione svizzera per Rio. L'assalto è ben equilibrato sino alla fine, con stoccate di alto livello tecnico da parte di entrambi; Andrea trionfa nuovamente per 15 a 14 ed è finalissima contro Ronan Gustin, altra presenza certa a Rio 2016. L'atleta casalese conduce un assalto avvincente, sfiora la vittoria ma cede per 15 a 14 ed è medaglia d'argento.

Nonostante la delusione per l'oro mancato, l'ottima gara si chiude per Andrea con una maggiore consapevolezza delle proprie possibilità. Gianni Ippolito, il maestro con cui si allena al momento, commenta: "Stiamo portando avanti una preparazione differenziata rispetto ai suoi compagni di sala, le competizioni sono intense e tecnicamente differenti in Italia e all'estero, stiamo provando situazioni e azioni diverse ma adatte al suo tipo di scherma e crediamo di essere sulla giusta strada.".