In massa ad Asti

Ben 31 atleti del Club Scherma Casale sono saliti in pedana, nel fine settimana ad Asti, per disputare le tre prove organizzate dal locale club scherma; la prima prova regionale under 14 (2003/2006), la prova unica per il titolo regionale cadetti/giovani e la prima prova, sempre regionale, prime lame (2007).

In quest’ultima categoria dominio assoluto dei piccoli schermidori del Club Scherma Casale con le vittorie di Maria Vittoria Belluati in campo femminile e di Ettore Leporati in quello maschile. Sul podio con Ettore anche Gioele Trevisan, terzo assoluto. Ottime le prove di Vittoria Ottino (quinta), sconfitta solo da Maria Vittoria (9/10) per l’ingresso in semifinale, di Mattia Carretta (ottavo) e Federico Fuso (diciannovesimo).

Salendo di categoria ottimi esordi assoluti per Virginia Gaudio (bambine) giunta undicesima e per Gabriele Spinoglio (maschietti), ottavo, che si lascia alle spalle i compagni di sala Tommaso Gaudio (nono), Elia Galli (dodicesimo), Simone Bargero (sedicesimo) e Marco Vecchiattini (ventesimo ma esordiente anche lui).

Nella categoria giovanissimi altri due esordi con Celeste Ginevro (ottima ottava) e Francesco Manassero (ventesimo).

Letizia Scaramuzza, Elisa Zanetti, Margherita Darò, Isotta Aversa e Gea D’Errico, nella categoria “ragazza/allieve”, si devono accontentare di posizioni di rincalzo e per loro diventa fondamentale il lavoro in sala scherma per poter migliorare le loro prestazioni in queste categorie già molto difficili.

Nella categoria cadetti/giovani buone prestazioni per Letizia Vivino (tredicesima), Edoardo Roviglione (diciannovesimo) e Pietro Vignola (trentesimo); discreta prova per Matteo Sgrinzi, Alessandro Cane, Andrea Magni, Lorenzo Balzola ed Elisa Allegri. Coraggiosi i neo cadetti Riccardo Zanatta e Lorenzo Alsino (2002), al loro esordio in gare ufficiali, che hanno scelto di esordire in una competizione così difficile con al via anche la categoria “giovani”(1997-1999).

Giornata negativa per Michele Tedeschi e Mauro Scarsi, giunti rispettivamente trentaseiesimo e trentottesimo, ricordando che solo a maggio avevano disputato la finale nazionale nelle rispettive categorie.

Pubblicato da admin Mer, 09/11/2016 - 22:48